Accorpamento classi nell'entroterra, Urbino Capoluogo: "Scelta sciagurata"

scuole 1' di lettura 22/04/2022 - Noi dell'Associazione "Urbino Capoluogo" - dichiarano congiuntamente Giorgio Londei e Ferruccio Giovanetti, Presidente e Vice Presidente Vicario - siamo assolutamente contrari alla volontà dell'ufficio scolastico regionale di accorpare alcune classi scolastiche nel territorio del Montefeltro come, ad esempio, Borgo Pace, Montegrimano Terme e non solo.

Abbiamo sempre detto che fermare lo spopolamento delle aree interne e invertire la tendenza si può fare solo ed esclusivamente con il lavoro, la viabilità e un servizio sanitario efficiente insieme - per noi condizione imprescindibile - alle strutture scolastiche di ogni ordine e grado, dall'asilo nido all'Università.

Scelte sciagurate come quelle prospettate allontanano la gente invece di invogliarle a venire ad abitare in luoghi salubri e tranquilli.

Noi chiediamo che la proposta venga, al più presto, ritirata e che si ascoltino le giuste ragioni dei Sindaci interessati nei confronti di una norma che si vuole applicare e che, tra l'altro, non tiene conto di leggi già in vigore come quella della montagna.

È ora di finirla e di reagire ad un "modus operandi" - concludono Londei e Giovanetti - burocratico e che, sempre, penalizza aree fragili che andrebbero - invece - supportate con investimenti adeguati a cominciare dal sistema scolastico.

Facciamo appelli alla Regione e al Ministero competente che intervengano con decisione e rapidità.

Al comunicato si è associato il Consigliere comunale di Urbino Federico Cangini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2022 alle 12:46 sul giornale del 22 aprile 2022 - 309 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, urbino, borgo pace, scuole, classi, associazione urbino capoluogo, comunicato stampa, accorpamento classi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/c3cJ





logoEV
logoEV
qrcode