Teatri storici patrimonio UNESCO, Serfilippi e Cancellieri (Lega): "Strategia di rilancio concreta"

teatro comunale di cagli 2' di lettura 29/04/2022 - “La firma del protocollo d’intesa per la candidatura dei teatri storici delle Marche a patrimonio mondiale dell’UNESCO è un fatto storico per la provincia di Pesaro-Urbino e la regione tutta. Un plauso all'assessore alla cultura Giorgia Latini che ha puntato con convinzione a questo grandissimo progetto che vuole rafforzare il brand Marche valorizzando la tradizione, l'identità e la bellezza della nostra Regione”.

Lo dichiarano i consiglieri regionali della Lega Luca Serfilippi e Giorgio Cancellieri evidenziando una curiosa circostanza che accomuna Pesaro ed Ascoli Piceno, recenti protagoniste per la sfida a capitale della cultura: entrambe hanno i loro due teatri in lista. Nell’elenco relativo all’intera provincia di Pesaro Urbino ne figurano complessivamente 13: oltre al Rossini e al Pedrotti di Pesaro, al Teatro della Fortuna di Fano e al Sanzio di Urbino ci sono i teatri di Cagli, Cartoceto, Macerata Feltria, Mondavio, Pergola, Sam Costanzo, San Lorenzo in Campo, Sassocorvaro-Auditore, Urbania.

“Un progetto straordinariamente concreto che servirà a creare opportunità per l’intera regione valorizzando un patrimonio unico - aggiungono Serfilippi e Cancellieri - Non è usuale che sia una Regione ad avanzare una proposta di questo tipo e va dato atto alla Giunta, in particolar modo all'assessore Giorgia Latini, di aver ideato il progetto e creato una visione unica regionale ed una sinergia tra enti locali evitando i soliti campanilismi e particolarismi”.

I consiglieri della Lega, nel ricordare come la Regione abbia già ottenuto l’ambito inserimento nella lista propositiva, ribadiscono che, con la firma del Protocollo a Fermo, si è confermato l’impegno per un percorso ambizioso che si declinerà poi nella realizzazione e attuazione del dossier di candidatura.

“I teatri marchigiani sono un patrimonio vivo e vitale, anche grazie all’opera delle amministrazioni locali che li hanno conservati e tutelati - concludono Serfilippi e Cancellieri - Questo progetto e questa candidatura serviranno a rafforzare ancora di più il brand regionale che, passo dopo passo, stiamo costruendo. La “conservazione dinamica” con cui intendiamo valorizzare il patrimonio storico della nostra Regione è fatta di partecipazione attiva di tutti i soggetti culturali e vuole essere uno dei motori sociali ed economici su cui improntare un'altra idea di sviluppo”.


da Luca Serfilippi e Giorgio Cancellieri
Consiglieri regionali Lega









logoEV
logoEV