Stop al green pass per bar, ristoranti e sport, obbligatorio solo per ospedali e RSA

green pass ristorante 1' di lettura 01/05/2022 - La data del 1° maggio non ha rappresentato una svolta solo per l'allentamento delle misure anti Covid legate all'uso delle mascherine. Da domenica infatti anche il green pass è stato accantonato per la maggior parte delle categorie per cui era richiesto.

Dal 1° maggio infatti la certificazione verde non è più necessaria per bar, ristoranti, centri estetici, parrucchieri, hotel, centri benessere, piscine, palestre e centri sportivi.

Il green pass resta in vigore, fino al 31 maggio, per chi entra in Italia, per treni e aerei nella versione base.

Obbligatorio fino al 31 dicembre anche per accedere agli ospedali e per visite ai ricoverati.

Sempre dal 1° maggio l'uso della mascherina non è più obbligatorio (ma resta facoltativo) per bar, ristoranti, negozi, chiese, e sui luoghi di lavori, sia pubblici e che privati. La mascherina resta invece obbligatoria sui mezzi pubblici, a scuola, nelle rsa e negli ospedali, nei cinema, nei teatri, locali di intrattenimento, stadi e competizioni sportive al chiuso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-05-2022 alle 23:20 sul giornale del 01 maggio 2022 - 111 letture

In questo articolo si parla di attualità, giulia mancinelli, comunicato stampa, covid 19, mascherine, green pass

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c44Y





logoEV
logoEV