Inizia oggi la sedazione profonda per Fabio Ridolfi, ieri sera veglia a Fermignano

fabio ridolfi 1' di lettura 13/06/2022 - Inizia oggi presso l'hospice di Fossombrone la sedazione profonda per Fabio Ridolfi, il quarantaseienne di Fermignano da 18 anni immobilizzato a letto a causa di una tetraparesi da rottura dell’arteria basilare e che può comunicare solo tramite un puntatore oculare.

Fabio aveva ottenuto l'assenso del Comitato Etico della Regione Marche al suicidio medicalmente assistito, ma l'iter si era poi bloccato sulla mancata indicazione del farmaco.

Ieri sera la comunità di Fermignano si è riunita in una veglia per un saluto a Fabio e per far sentire che la sua città gli è vicina e gli vuole bene”, ha detto il sindaco Feduzi.

A rappresentare l'Associazione Luca Coscioni, che ha seguito il caso di Fabio per anni, era presente anche Matteo Mainardi, coordinatore della Campagna per l'eutanasia legale.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".






Questo è un articolo pubblicato il 13-06-2022 alle 15:00 sul giornale del 13 giugno 2022 - 1328 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermignano, vivere urbino, fine vita, articolo, suicidio assistito, fabio ridolfi, sedazione profonda

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/daVE





logoEV
logoEV
qrcode