Ruggeri (M5S) in difesa del diritto all'interruzione di gravidanza

Marta Ruggeri 1' di lettura 27/06/2022 - Quando si trattano diritti declinati al femminile, il pensiero più retrogrado getta la sua maschera.

Stupisce che il passo indietro sia stato accusato proprio nella cosiddetta terra delle libertà, gli Usa, ed è una prospettiva inquietante vedere che alcuni Stati federali si stanno già adoperando con solerzia per fare tabula rasa di un diritto conquistato dalle donne americane ed esercitato da cinquant’anni.

Ora sta all’impegno delle donne italiane evitare un pericoloso effetto contagio nel nostro Paese. Non si torna indietro sull’interruzione volontaria della gravidanza, una conquista sociale, che in Italia è prevista da una legge (la numero 194 del 1978) di grande equilibrio.

Ho letto a questo proposito le dichiarazioni dell’assessora regionale Giorgia Latini e mi pare che come minimo pecchino di scarso coraggio. Non ha pronunciato una sola parola in difesa di un diritto delle donne, che ne tutela libertà di scelta e salute. Una cortina fumogena che suscita dubbio e forti perplessità sulle reali intenzioni. Come consigliera regionale dei 5 Stelle garantisco il mio personale impegno contro pensiero retrogrado e tentativi oscurantisti.


da Marta Ruggeri
Consigliere regionale M5S





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-06-2022 alle 17:21 sul giornale del 27 giugno 2022 - 132 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, aborto, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle, interruzione di gravidanza, M5S, marta ruggeri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dc9D





logoEV
logoEV