Arbitri, Sezione AIA di Pesaro in festa, sei i promossi, Gianluca Renzi in Serie C

3' di lettura 05/07/2022 - “Godiamoci questi momenti di festa nella consapevolezza che la felicità non risiede nel successo ma il successo stesso è essere felici”.

Con queste parole del vicepresidente di sezione Thomas Bonci si apre il pranzo di fine stagione della sezione di Pesaro, sospeso in questi ultimi anni a causa della pandemia e domenica 3 luglio, finalmente, realizzato nuovamente. Sempre in riva al mare, presso un noto ristorante a Fano (PU) diversi gli associati intervenuti. Presenti i vertici FIGC LND Regionali e Provinciali con il Presidente Ivo Paniche ed il suo vice Gustavo Malascorta, il delegato provinciale e associato AIA della Sezione Pasquale Mormile. Ma anche l’arbitro CAN Juan Luca Sacchi e il Commissario della CAN 5 Elite ed ex arbitro internazionale di Futsal Angelo Galante. A rappresentare i vertici AIA il Presidente del Comitato Arbitri Regionale Riccardo Piccioni, appena riconfermato nell’incarico. Una giornata di festa ed in amicizia caratterizzata anche dalla premiazione di alcuni associati che si sono distinti particolarmente durante la stagione appena conclusa. Sono sei le promozioni di associati pesaresi che hanno “varcato” la categoria superiore: Gianluca Renzi che dai campionati di Serie D è stato promosso a dirigere campionati di Serie C (entrando nella CAN C) dalla prossima stagione, così come l’arbitro Andrea Giorgiani, e gli assistenti arbitrali Alberto D’Ovidio e Emanuel Amorello che dalla regione passano in Serie D, ed ancora Luca Serfilippi che dalla A2 di calcio a 5 passa a dirigere la Serie A entrando nella CAN 5 Elite. Infine, l’osservatore arbitrale Marco Savelli che dai dilettanti passa ad osservare gli arbitri nei campionati professionisti, entrando a far parte della CON PROF. Un riconoscimento, poi, è stato assegnato all’arbitro benemerito Giovanni Spigarelli che raggiunge il traguardo di 50 anni di appartenenza nell’Associazione Italiana Arbitri. Durante il pranzo sono stati consegnati alcuni importanti premi sezionali come il premio ‘Mattiello’ (all’arbitro particolarmente distintosi nel settore giovanile e scolastico) consegnato ad Houssam Eddin Chenouf, il premio ‘Angelo Alberghetti’ (all’osservatore sezionale particolarmente distintosi durante la stagione sportiva) rilasciato a Federico Magagnini, il premio regionale ‘Eros De Notariis’ (all’assistente arbitrale particolarmente distintosi in ambito regionale) assegnato ad Alberto d’Ovidio ed il premio “presidenza di sezione” al collega Riccardo Latuga per l’instancabile lavoro di segreteria che ha assolto quest’anno.

Il presidente di sezione Luca Foscoli esprime grande soddisfazione per i risultati raggiunti ma soprattutto per lo spirito di squadra che contraddistingue il lavoro della sezione. Dopo una stagione che ha visto la conclusione solo a fine giugno con circa 3000 designazioni, ora un piccolo riposo per poi ripartire alla grande ed essere lanciati nelle nuove sfide del prossimo campionato, al servizio delle federazione, per dare qualità ad un movimento sempre più in crescita. Vivere il calcio dal punto di vista delle regole e della legalità è uno dei valori che sottendono tutto il lavoro che viene svolto e che portano i giovani e giovanissimi di oggi ad essere uomini di domani, oggi che il problema culturale cresce in ogni dove, la sezione arbitri come una delle risposte possibili di valore c’è e chi ne fa parte ne è la dimostrazione.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2022 alle 20:09 sul giornale del 05 luglio 2022 - 121 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, pesaro, Associazione Italiana Arbitri, arbitri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/devb





logoEV
logoEV