Il vicesindaco Massimo Guidi aderisce ad Azione

massimo guidi 1' di lettura 20/08/2022 - Massimo Guidi, vice-Sindaco di Urbino, entra in Azione che sfiora così i 2000 amministratori Nazionali e locali che hanno sposato l’impostazione etica, pragmatica e riformista di Carlo Calenda.

Una scelta, quella degli amministratori pubblici provenienti spesso da partiti forti di grandi bacini di consenso, che non porterà loro alcuna convenienza in termini di poltrone.

È il caso anche di Massimo Guidi, che entra in Azione senza pretese di ruoli, ma con la volontà di contribuire da militante al progetto #italiasulserio.

La sua figura sarà centrale in termini di aggregazione politica nelle aree interne della provincia, Urbino in primis, sulle quali Pesaro-Urbino in Azione punta molto, e si è resa protagonista di ricerche dagli interessanti risvolti programmatici.

Massimo Guidi, laureato in Scienze Agrarie, docente e agronomo è stato consigliere comunale di minoranza nel comune di Urbino dal 2009 al 2014, eletto nella lista civica "Liberi per cambiare" di cui era stato uno dei fondatori con l'attuale sindaco Maurizio Gambini. Nel 2014 viene rieletto con la stessa lista, che vince le elezioni ed esprime il sindaco; ricopre il ruolo di presidente del Consiglio che lascia dopo un annopoiché chiamato a ricoprire quello di assessore, ruolo che viene poi confermato dopo le elezioni del 2019 anche in veste di vicesindaco. Inoltre, è attualmente Presidente della Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale.

Mercoledì prossimo alle ore 10:00 presso il cortile del Collegio Raffaello ad Urbino, Massimo Guidi presenterà la propria scelta di adesione ad Azione e discuterà l’attualità della campagna elettorale alla presenza del segretario provinciale Simone Favarelli e della candidata al collegio uninominale del Senato Marche Nord Elena Fabbri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-08-2022 alle 17:19 sul giornale del 20 agosto 2022 - 373 letture

In questo articolo si parla di urbino, politica, pesaro, azione, massimo guidi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dlIy





qrcode