Gas e luce, Bordoni (CNA): "Estendere gli aiuti anche alle imprese non energivore"

moreno bordoni cna pesaro urbino 1' di lettura 30/08/2022 - I costi energetici hanno raggiunto livelli insostenibili per molte filiere del comparto manifatturiero. Dopo l’allarme lanciato ieri, la CNA di Pesaro e Urbino rinnova preoccupazione sulle bollette di gas ed energia elettrica e in vista del nuovo decreto per contrastare il caro-energia sollecita che l’intervento sia esteso anche alle piccole imprese che non rientrano nella definizione di energivore.

“La corsa senza fine dei costi energetici sta avendo un impatto devastante sul settore industriale - afferma il segretario della CNA di Pesaro e Urbino, Moreno Bordoni - con moltissime piccole imprese che operano in filiere che non possono trasferire sui clienti i maggiori oneri”.

La congiuntura si sta rapidamente deteriorando: il fatturato dell’industria accusa il primo calo mensile dopo cinque mesi di aumenti consecutivi, la produzione industriale mostra una tendenza negativa nelle ultime due rilevazioni e nei prossimi mesi è atteso un ulteriore indebolimento del comparto manifatturiero.

“Sono necessari interventi robusti e strutturali per scongiurare un lockdown produttivo del settore industriale” conclude Moreno Bordoni.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-08-2022 alle 23:03 sul giornale del 30 agosto 2022 - 104 letture

In questo articolo si parla di economia, energia, luce, gas, rincari, cna pesaro e urbino, moreno bordoni, comunicato stampa, cna pesaro urbino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dnbu





logoEV
logoEV