Legge speciale "Urbino e l'Antico Ducato", lettera aperta ai nuovi Senatori e Deputati delle Marche

1' di lettura 28/09/2022 - Noi di Urbino Capoluogo - dichiarano congiuntamente Giorgio Londei e Ferruccio Giovanetti, rispettivamente Presidente e Vice Presidente Vicario dell'Associazione - ci rivolgiamo ai nuovi parlamentari eletti nelle Marche per richiedere che tra i primi atti venga riproposta la legge "Antico Ducato di Urbino e il Montefeltro".

Già durante la campagna elettorale avevamo interloquito con diversi candidati dei vari schieramenti avendo un interesse per il rifinanziamento della legge.

Noi chiediamo che la proposta venga depositata al Senato e alla Camera in modo che il nuovo Governo la invii alle Commissioni competenti.

Ricordiamo che la legge insieme ad Urbino e al Montefeltro riguarda anche la Santa Casa di Loreto, Senigallia e Gubbio.

Sarebbe anche importante coinvolgere i deputati e i senatori dell’Umbria e anche dell’Emilia Romagna in quanto anche i territori di San Leo e Sant’Agata Feltria sono inglobati nella legge.

Crediamo che la strada non sia semplice ma basterebbe un emendamento su un provvedimento finanziario in quanto la legge è tutt' ora in vigore.

Noi - concludono Londei e Giovanetti - ci auguriamo anche un impegno da parte dei tre Presidenti di Regione, Acquaroli, Tesei e Bonaccini per un provvedimento che riguarda i loro territori.

Il Presidente della Regione Marche, Acquaroli, era stato già coinvolto in occasione di una sua visita in Urbino.

Al comunicato si è associato il Consigliere comunale della Città ducale Federico Cangini.










logoEV
logoEV