FGCult, seconda giornata ricca di ospiti e contenuti

2' di lettura 08/10/2022 - Seconda giornata FGCult ricca di ospiti e contenuti. La direttrice del Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino e Il Giorno Agnese Pini ha aperto i lavori a Palazzo Ducale di Urbino della decima edizione del Festival del Giornalismo Culturale di Urbino (FGCult) “Dal Web alla Terza pagina”.

Nella sua lectio magistralisDai dati alla realtà. Chi, dove e come ci si occupa oggi di cultura” Agnese Pini ha affermato: “Il giornalismo è in crisi da una ventina d’anni, ma bisogna fare chiarezza. A essere in crisi è l’industria dell’informazione, non l’informazione in sé. Utilizzando la metafora della rivoluzione industriale, la carta stampata è paragonabile a una macchina a vapore. Il digitale invece è paragonabile al motore a scoppio. Essere informati oggi significa avere molto più potere, ma il potere bisogna saperlo usare. Il mondo libero non è mai stato così informato come oggi. I giornali riescono ancora a influenzare con decisione l’opinione pubblica. La grande sfida del giornalismo contemporaneo sta nel ‘come si fa a raccontare la verità’”.

Al termine della lectio magistralis sono intervenuti Annalena Benini, Giacomo Bottos, Giulia Ciarapica e Beppe Cottafavi mentre Vito Mancuso e Marino Sinibaldi hanno condotto il panel ‘A cosa serve una rivista? Sotto il Vulcano’.

Grande interesse per l’incontro ‘Federico da Montefeltro: il tecnologo del Rinascimento’ che ha visto gli interventi di Costantino D’Orazio, Damiano Fedeli, Arturo Galansino, Luigi Gallo e Giovanni Russo. Costantino D’Orazio: “Prima della tecnologia c'è la teoria, il pensiero, l'idea. La ricerca intellettuale è puramente teorica. La tecnologia, senza la teoria, non esiste. Federico da Montefeltro ci fa capire che la tecnologia è frutto di un pensiero, di una teoria che coltiviamo”.

FGCult prosegue anche nel pomeriggio con i panel: “I modelli di business dell’informazione culturale. Chi sopravvive e perché”, la lectio magistralis di Marco Gambaro e con gli interventi di Alessandro Avataneo, Francesco Cancellato, Annalisa Monfreda, Simone Pieranni, Dario Scacchetti e Vincenzo Vita.

A seguire sarà la volta del panel ‘Informarsi in un ambiente digitale’ con Alessandro Caruso, Paolo Di Paolo, Fabio Giglietto, Lisa Iotti e Marisandra Lizzi. Seguirà la lectio magistralis di Giovanni Solimine.

Chiusura in bellezza della seconda giornata con lo spettacolo teatrale alle 21:30 al Teatro Sanzio ‘Ahi, l’A.I. Vivere col robot’ del Presidente FGCult Piero Dorfles, con la partecipazione di Alice Melloni e l’introduzione a cura di Paolo Di Paolo.

Diretta integrale streaming:
YouTube --> bit.ly/3RNowCe
Facebook --> bit.ly/3yrTbyd






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2022 alle 16:35 sul giornale del 08 ottobre 2022 - 74 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, giornalismo, festival del giornalismo culturale, comunicato stampa, costantino d'orazio, agnese pini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/duMl





logoEV
logoEV
qrcode