L'autrice Giulia Baldelli ospite a Fossombrone con il romanzo "L'estate che resta"

giulia baldelli 2' di lettura 03/11/2022 - Prosegue la rassegna Parole organizzata dal Comune di Fossombrone: per il secondo appuntamento, in programma per sabato 5 novembre alle ore 17.00, la Chiesa di Santa Barbara ospiterà l'autrice Giulia Baldelli, che per Guanda ha pubblicato L'estate che resta, uno degli esordi più belli e chiacchierati dell'ultimo periodo, che ha a che fare proprio con la città di Fossombrone.

La rassegna è stata ideata ed elaborata dalla consigliera con incarico alla cultura Maria Silvia Nocelli e promossa dall'amministrazione comunale di Fossombrone in collaborazione con alcune attive realtà del territorio.

Le protagoniste del romanzo L'estate che resta sono Giulia e Cristi, che si incontrano bambine, negli anni Novanta, durante le estati trascorse in un piccolo paese delle Marche. Giulia, determinata e razionale, subisce il fascino di Cristi, fragile e selvaggia, e capisce presto di provare per lei qualcosa di più sconvolgente e più scottante dell’amicizia. Anche Cristi è attratta da Giulia, però i suoi occhi cercano in continuazione Mattia. Dopo una serie di estati scandite dai giochi in riva al fiume e da sofferte gelosie, i tre, arrivati alla soglia dell’adolescenza, si separano. Dieci anni più tardi, Giulia e Cristi si ritrovano a Bologna e il loro amore mai dimenticato esplode. Ma di nuovo a turbare l’equilibrio ricompare Mattia. Da quel momento le loro vite appassionate si legano per sempre. Un esordio sorprendente, quello di Giulia Baldelli, una storia che celebra l’amore nella sua forma più tenace, più appassionata, che non si cura dei generi, sopporta gli abbandoni e resiste al passare degli anni. Il libro è in corso di pubblicazione in Spagna, Germania e Brasile.

Giulia Baldelli, nata a Fano, nel 1998 si trasferisce a Bologna, dove consegue una laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Dopo aver maturato un’esperienza di quattordici anni nel settore manifatturiero e nella Grande Distribuzione Organizzata ricoprendo ruoli di responsabilità nel settore assicurazione qualità, da due anni lavora come docente e valutatrice free lance nell’ambito di risk-management, food-safety e sostenibilità delle filiere agroalimentari. Scrive e vive a Bologna, insieme al marito e ai tre figli.

L'ingresso è gratuito e non è necessaria la prenotazione. A fine incontro sarà offerta una piccola degustazione di vini locali.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2022 alle 15:45 sul giornale del 03 novembre 2022 - 80 letture

In questo articolo si parla di cultura, fossombrone, Sistema Bibliotecario Cometa, comunicato stampa, giulia baldelli, l'estate che resta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dAmI





logoEV
logoEV
qrcode