Escursionista settantasettenne si perde sul Monte Acuto, intervengono Vigili del Fuoco e Soccorso Alpino

2' di lettura 18/11/2022 - Si è reso necessario l'intervento di Vigili del Fuoco e Soccorso Alpino e Speleologico di Pesaro-Urbino, per soccorrere T.U., settantasettenne residente a Smirra di Cagli, che si era perso alle pendici del Monte Acuto durante un'escursione solitaria.

L’uomo, deciso a raggiungere la Fonte del Faggio da Fonte Luca sul versante del paese di Chiaserna, ha perso l’orientamento sulla via del ritorno nel tentativo di aggirare una delle numerose frane dovute alle precipitazioni che hanno causato le recenti inondazioni sul territorio marchigiano.

La situazione è apparsa fin da subito molto complicata da molteplici fattori: l’età della persona, la posizione approssimativa da lui comunicata via telefono ai soccorritori, l’utilizzo parziale dell’unica strada di accesso dal fondovalle del versante opposto interrotta in più punti dalle numerose frane ed anche dalle proibitive condizioni meteo con buio, forti raffiche di vento e visibilità quasi azzerata dalla fitta nebbia.

La zona è stata battuta da direzioni diverse per setacciare i numerosi canalini presenti, sfruttando le poche indicazioni fornite dal disperso sempre più provato dalla situazione vissuta. È stato necessario sfruttare ogni asset possibile anche tramite l’attivazione dell’ Aeronautica Militare che ha inviato dal comando di Cervia del 15° Stormo un suo elicottero equipaggiato per il volo e la ricerca notturna che, dopo svariati sorvoli in zona, ha dovuto desistere e far rientro alla base.

Soltanto nelle prime ore di questa mattina, l’uomo, spossato e con principi di ipotermia, è stato individuato e raggiunto a fatica alla base della parete della montagna su un ripido canale che ha reso molto complicata la sua evacuazione. Assicurato, imbragato e calato con tecniche alpinistiche, l’escursionista è poi stato rifocillato ed imbarellato sul sentiero sottostante e trasportato a spalla di nuovo in direzione della Fonte del Faggio per poi essere accompagnato in auto fino all’ambulanza per le cure del caso.

Invitiamo tutti gli amanti della montagna ad essere prudenti ed a non avventurarsi su itinerari al di sopra delle proprie possibilità e/o con condizioni meteo severe”, raccomanda il Soccorso Alpino e Speleologico delle Marche.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".








Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2022 alle 13:09 sul giornale del 18 novembre 2022 - 620 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, cagli, vivere urbino, soccorso alpino, escursionista, articolo, smirra di cagli, smirra, soccorso alpino e speleologico delle marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dDuI





logoEV
logoEV