Proposta di Legge per i Comuni montani, alle imprese locali la tutela del territorio

1' di lettura 24/05/2023 - Difendere il territorio appenninico per creare lavoro e arginare il declino demografico. Sono i tre obiettivi principali perseguiti dalla proposta di legge che ho appena depositato in consiglio regionale, puntando a modificare l'attuale normativa sulla programmazione forestale nelle Marche.

Un testo snello, che si compone di tre articoli.

Il primo attribuisce un ruolo fondamentale agli imprenditori agricoli locali, siano singoli oppure associati, residenti da almeno tre anni nel Comune (o in alternativa nei Comuni confinanti) dove sia da effettuare l'intervento, poi ai consorzi forestali e alle cooperative agricolo-forestali. È previsto che a queste realtà possa essere affidata in via prioritaria la salvaguardia e la manutenzione del territorio. Opportunità di lavoro, dunque, come incentivo sia alla permanenza delle popolazioni nelle aree di montagna sia ai servizi e agli interventi pubblici previsti dal programma forestale regionale.

Il secondo articolo stabilisce l'invarianza finanziaria (non possono derivare altri oneri per il bilancio regionale), mentre il terzo dichiara l'urgenza della legge.

In conclusione l'abbandono dei borghi montani è una china annosa che riguarda tutte le regioni italiane, Marche comprese. Creare posti di lavoro stabili nel settore agricolo-forestale è dunque l'antidoto contro un futuro di marginalità e declino.


da Marta Ruggeri
Consigliere regionale M5S





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2023 alle 14:24 sul giornale del 24 maggio 2023 - 40 letture

In questo articolo si parla di regione marche, imprese, politica, marche, appennino, consigliere regionale, Movimento 5 Stelle, M5S, marta ruggeri, comuni montani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/d0Gk





qrcode