Lite per un posto al mercato, ambulante colpì un collega con un'asta di ferro, condannato a 6 mesi

polizia mercato 1' di lettura 25/09/2023 - Gli agenti del Commissariato di Urbino hanno proceduto, in data 21.09.2023, all’esecuzione dell’ordine della Procura della Repubblica relativa all’espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare di mesi 6 nei confronti di un cittadino marocchino residente a Urbino.

L'uomo si era reso responsabile, nel 2019, del reato di lesioni personali e porto di strumenti atti ad offendere, a seguito di un diverbio con un connazionale circa il posizionamento della piazzola riservata per il commercio ambulante, nella località di Sant’Angelo in Lizzola.

Il diverbio, inizialmente verbale, su come posizionare le bancarelle, era poi degenerato in colluttazione e il soggetto in questione aveva colpito l’altro ambulante con un’asta di ferro provocandogli delle lesioni.

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".






Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2023 alle 19:13 sul giornale del 25 settembre 2023 - 526 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, urbino, mercato, aggressione, lite, condanna, vivere urbino, lesioni, sant'angelo in lizzola, arresti domiciliari, lesioni personali, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/etIe





logoEV
qrcode