Approvata la Legge regionale sulla Valorizzazione delle De.Co., le Denominazioni Comunali

3' di lettura 31/10/2023 - È stata approvata a maggioranza dal Consiglio Regionale, la Pdl n.51 sulla Valorizzazione delle DE.CO. (Denominazioni Comunali), proposta dal Consigliere Regionale dei Civici Marche, Giacomo Rossi.

Afferma lo stesso Rossi: "Questa legge presente intende dare la giusta valorizzazione, promozione, conoscenza e regolamentazione alle De.Co. (Denominazioni Comunali) od anche definite De.Co.O. (Denominazioni comunali d'origine) che sono attestazioni deliberate dalle Amministrazioni comunali a produzioni agroalimentari e gastronomiche, di solito strettamente collegate ai territori ed alle loro comunità. La nascita delle De.Co. risale al 1990, quando diversi Comuni iniziarono a disciplinare le produzioni del mondo agricolo e i piatti della tradizione locale: ad oggi, le De.Co. presenti nella nostra Regione sono ben 44".

"Attualmente anche Liguria, Umbria, Sicilia, Campania, hanno una legge analoga su queste attestazioni deliberate unicamente dal Comune, che identificano il legame di un prodotto con il territorio di origine. Tutto ciò chiaramente - continua Rossi - viene fatto nella piena tutela prevista dalla legge europea e statale in maniera di protezione delle Indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine dei prodotti agricoli ed alimentari, che sono ben altra cosa. Quindi anche a fronte di questo, la stessa legge va a normare e chiarire".

"Al fine di dare maggiore pubblicità ed importanza alle De.Co., la presente proposta di legge istituisce e norma il Registro regionale dei Comuni con prodotti De.Co. che sarà pubblico, con la creazione di un apposito logo. La Giunta Regionale - spiega il consigliere dei Civici Marche - adotterà il regolamento per l'iscrizione al Registro dando quindi un'uniformità a questo mondo. Va specificato che si intendere come disciplinato all'art 2 che si intende per De.co anche feste, fiere e sagre legate alla storia e alla tradizione di un determinato piatto o prodotto, un sapere, riferito ad una pratica in uso in un determinato Comune, come una tecnica di pesca, di coltivazione o di allevamento".

"Questa legge consentirà quindi di conoscere, localizzare e valorizzare tante specialità agroalimentari tradizionali, permettendo alle stesse di ottenere maggiore visibilità e dare visibilità ai territori stessi. Tra l'altro durante la discussione abbiamo avuto l'impegno da parte dell'Assessore Brandoni di un impegno finanziario di 30.000 euro già dal prossimo anno, una legge le cui finalità possiamo sin da ora sostenere con i fondi già dedicati alla promozione. Tra l'altro questa legge prevede il sostegno fattivo delle De.Co all’interno di manifestazioni, fiere ed esposizioni in Italia e all’estero in cui parteciperà la Regione che ai sensi di questa legge, assicurerà altresì alle De.Co. visibilità attraverso gli strumenti informativi, anche sulle piattaforme digitali. Per la stesura di questa legge - conclude Rossi - vorrei ringraziare il fondamentale contributo dell'amico Tommaso Gentili e di Noris Rocchi e ringraziare della preziosa collaborazione il dott. Pietro Talarico, la dott. Barbara Sardella e miei assistenti Alessandro Domenichelli e Sergio Solari. Un sentito ringraziamento va anche ad Unpli, alle associazioni di categoria del commercio ed agricole per in contributo alla discussione in II commissione di cui ringrazio il Presidente Andrea Putzu ed i componenti, così come i colleghi firmatari di questa legge, Ciccioli, Marcozzi, Marinelli, Latini e Pasqui".


   

da Giacomo Rossi
Consigliere Regionale Civici Marche







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2023 alle 17:58 sul giornale del 31 ottobre 2023 - 64 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, Giacomo Rossi, consigliere regionale, de.co., denominazioni comunali, comunicato stampa, civici marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/ezPk





logoEV
logoEV
qrcode