Ruba dei gioielli in oro e li sostituisce con della bigiotteria, denunciata una badante

1' di lettura 13/11/2023 - La Squadra Mobile della Questura di Pesaro e Urbino ha denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica una donna rumena responsabile del furto di alcuni monili in oro.

Nelle scorse settimane le figlie di due novantenni gravemente malati, si sono rivolte alla Polizia chiedendo lumi su come comportarsi dopo essersi accorte che i preziosi custoditi in un sacchetto dagli anziani genitori erano stati sostituiti con della bigiotteria.

I sospetti son ricaduti sulla badante rumena che frequentava l’abitazione.

Dopo aver ricevuto la descrizione dei preziosi da parte delle figlie, il personale della Polizia di Stato ha accertato che una parte di essi era stata portata presso alcuni compro-oro dalla donna straniera.

Si è così accertato che la badante si era appropriata dei monili evidentemente approfittando della presenza in casa e del precario stato di salute dei due anziani che non consentiva loro di rendersi conto della sostituzione con l’insignificante bigiotteria. Sottoposta a perquisizione è stata trovata in possesso di ulteriori monili che non aveva ancora ceduto.

La donna alle contestazioni degli investigatori ha subito ammesso le proprie responsabilità scusandosi per l’accaduto.

La refurtiva, in parte recuperata anche presso i compro-oro non essendo ancora trascorso il periodo di legge (10 gg.) per la conservazione, è stata riconsegnata ai legittimi proprietari.

Immagine di repertorio

____
Vuoi ricevere le notizie di Vivere Urbino in tempo reale sul tuo smartphone tramite WhatsApp e Telegram?
Per WhatsApp aggiungi il numero 3714499877 alla tua rubrica ed invia il messaggio "Notizie ON".
Per Telegram vai su https://t.me/vivereurbino e clicca su "Unisciti".






Questo è un articolo pubblicato il 13-11-2023 alle 21:16 sul giornale del 13 novembre 2023 - 652 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, furto, gioielli, vivere urbino, badante, furto gioielli, bigiotteria, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eB5h





qrcode