Studenti dell'Università di Urbino in visita alla STR Automotive

3' di lettura 27/11/2023 - Il territorio pesarese ha al suo interno alcune imprese che possiedono una leadership incontrastata nel settore in cui operano. Una di queste è la STR Automotive, forse poco nota al grande pubblico ma i cui prodotti sono certamente stati osservati da chiunque si sia imbattuto in una Ferrari o una Lamborghini.

È la STR, infatti, che produce i musetti e altre parti di carrozzeria per questi marchi, oltre a lavorare anche per altri produttori di luxury car come Aston Martin e Rolls Royce.

La STR Automotive, che ha varie sedi in Italia di cui la principale è a Villa Fastiggi, è un concentrato di tecnologia, innovazione, qualità e perfezione di lavorazioni. Non poteva mancare, in tutto questo, una collaborazione con l’Università di Urbino che si è concretizzata con una visita degli studenti di Economia presso gli impianti di Villa Fastiggi e Chiusa di Ginestreto.

Accompagnati da Fabio Musso, docente di marketing e mercati internazionali e da Francesco Guazzolini, responsabile dei rapporti internazionali di Confindustria Pesaro Urbino, 50 studenti dell’ateneo urbinate hanno visto con i propri occhi qualche giorno fa come le componenti di auto fra le più prestigiose al mondo prendono forma, dallo stampaggio dei composti polimerici o in fibra di carbonio, alla verniciatura, fino ai controlli di qualità, il tutto basato su tecnologie estremamente sofisticate fra robotica, sensoristica e intelligenza artificiale.

A fare gli onori di casa è stato Massimo Cecchini, Amministratore Delegato della STR, che con il suo staff di collaboratori ha accompagnato gli studenti in visita, fermandosi poi ad ascoltare i progetti che gli studenti stessi svilupperanno nelle prossime settimane, simulando una strategia di sviluppo dei mercati esteri per l’azienda. “È stato un piacere - ha dichiarato al termine dell’incontro Massimo Cecchini - ospitare in STR gli studenti dell’Università di Urbino e sono certo che i progetti che realizzeranno ci daranno degli ottimi spunti per le nostre azioni di marketing. Va dato merito all’Università che oltre all’insegnamento teorico si impegna anche a far conoscere agli allievi le realtà aziendali per meglio prepararli all’ingresso nel mondo del lavoro. Un ringraziamento va anche a Confindustria Pesaro Urbino e al dott. Guazzolini per aver favorito questo progetto”.

“Questo incontro - ha commentato Musso - è stata un’occasione per far conoscere ai nostri studenti una delle imprese più all’avanguardia nella tecnologia dei materiali e dei processi produttivi, un vero fiore all’occhiello per il nostro territorio. Occasioni come questa rappresentano un momento importante per avvicinare sempre di più l’Università alle imprese, con l’obiettivo di alimentare quella contaminazione reciproca che si è dimostrata carta vincente per i processi di sviluppo. Un grande ringraziamento alla STR Automotive quindi, che si è messa a disposizione, e a Confindustria che si è adoperata per creare questa occasione di incontro.” Grande entusiasmo fra gli studenti, che hanno avuto modo di ammirare l’impianto di produzione pienamente improntato ai criteri di industria 4.0. Questa iniziativa rientra fra le attività denominate di Terza Missione che l’Università di Urbino conduce ormai da diversi anni per rafforzare i rapporti con imprese e le istituzioni della regione, e che sta rendendo sempre di più l’Ateneo feltresco un punto di riferimento per i processi di sviluppo e di innovazione.


   

da Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo"
www.uniurb.it







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2023 alle 15:33 sul giornale del 27 novembre 2023 - 298 letture

All'articolo ? associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, urbino, studenti, università di urbino, uniurb, comunicato stampa, STR Automotive

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eEoy





logoEV
logoEV
qrcode