Ripristino del ponte romano Cagli-Cantiano, il consigliere Rossi interroga la Giunta Regionale

1' di lettura 22/02/2024 - È stata discussa in Consiglio Regionale la mia interrogazione a risposta immediata sul ponte romano tra Cagli e Cantiano", esordisce Rossi.

"È ormai passato un anno, cinque mesi e 8 giorni dal tremendo evento alluvionale che ha reso inutilizzabile il ponte e ancora la situazione ante alluvione non è stata ripristinata, pertanto ho provveduto a chiedere informazioni alla Giunta sulle intenzioni e sulle modalità di ripristino del ponte”.

"La risposta che mi è stata fornita" - continua l'esponente dei Civici Marche - conferma che allo stato attuale le carte sono ancora ferme al giorno dopo l’alluvione: in pratica siamo in attesa della bozza di protocollo di intesa e delle schede di progetto da parte della Soprintendenza per procedere con i lavori".

"Dopo tutto questo tempo siamo ancora in una fase preliminare, attribuibile ad uno scarico di responsabilità tra i vari enti coinvolti e ai soliti ritardi burocratici: spero - conclude Rossi - che si possa risolvere prima possibile questa situazione poiché il ponte in questione, oltre che un bene storico-culturale di valore ed attrattiva turistica, è anche una via di trasporto per i cittadini che ne rimangono a tutt’oggi sprovvisti. Tra l'altro da Roma è stato annunciato che i soldi ci sono quindi è bene che chi di dovere, si sbrighi a far iniziare i lavori”.


   

da Giacomo Rossi
Consigliere Regionale Civici Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2024 alle 13:23 sul giornale del 22 febbraio 2024 - 98 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, alluvione, cagli, Giacomo Rossi, cantiano, consigliere regionale, comunicato stampa, civici marche, ponte romano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eQQ0





logoEV
logoEV
qrcode