Due proposizioni di valore diverso

1' di lettura 07/06/2024 - L’una in piazza, avversativa, ignorante e vecchia, dichiarata dalla voce cancellata del nondimeno, nonostante, però, invece, non è colpa mia, senza concetti, del Sindaco della vergogna che ha spaziato in vari campi che erano al solito quelli del falasco e dell’erba medica. L’altra “concreta” di fatti e ragionamenti, gioiosa di partecipazione e condivisione in una esultanza di contentezza, di gioia per dire gioia, di una cittadinanza che si è ritrovata finalmente unita.

Ci sono voluti dieci anni. È stato come un ritrovarsi. L’alba di un viaggio importante. Grande Giovanelli, incantevole nel sonoro, potente nell’impianto, tenore persuasivo, levigato e suadente. Bella la Renga, festosa e ridente, sembrava che cantasse una canzone per le donne di Urbino in un andamento erotico e coinvolgente. Bravo il giovanissimo del PD. Realistico ed impeccabile. Non trovo altre parole per dirgli ancora bravo. E poi gli altri. Fino a Federico per la sua potente e gagliarda energia.

Tutto questo è successo ieri sera dalla parte illuminata del Palazzo. La notte è sempre silenziosa. Ma ieri sera ha restaurato uno spazio rumoroso e festoso di casa nostra, dove la città senza speranza si è ricostituita in una nuova adolescenza.

La notte porta bene, a volte è capace di spingerci oltre i confini…


   

di Bruno Malerba





Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2024 alle 17:48 sul giornale del 07 giugno 2024 - 368 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, elezioni comunali, comunali, articolo, bruno malerba

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/e73c





logoEV
logoEV
qrcode