...

“La nostra attrattività turistica dipende dalla riqualificazione e digitalizzazione dei centri storici. È necessario fare sistema per rivitalizzarli, puntando sul rilancio del commercio tradizionale e artistico: quello di prossimità, che restituisce alle persone il piacere e il gusto di fare acquisti all’aria aperta, al cliente di ricevere un’attenzione personalizzata”.



...

Puntuale come l’estate, ecco riapparire l’ipotesi del grande invaso in montagna come “unica” soluzione alla “sete della provincia”. Cerchiamo di capire come stanno le cose.


...

“La sicurezza prima di tutto”. Con questo impegno, l’assessore regionale alle Infrastrutture Francesco Baldelli lancia il progetto “Ponti sicuri”, l’avvio di un piano di monitoraggio e messa in sicurezza senza precedenti nelle Marche di ponti, gallerie e cavalcavia esistenti nelle strade regionali, per un investimento che sfiora i 5 milioni di euro.


...

Esprime soddisfazione Giacomo Rossi, dopo il rifinanziamento per il bando sulla pubblica illuminazione, ecco il finanziamento totale del bando per i centri commerciali naturali che permetterà ad altri sedici comuni marchigiani di sviluppare i propri progetti legati al commercio locale.


















...

“Un investimento senza precedenti per le strade della provincia di Pesaro Urbino”. E’ quanto annuncia l’assessore regionale alle Infrastrutture Francesco Baldelli, che mette l’accento sul lavoro della Regione Marche e dei tecnici Anas, impegnati a svolgere un ruolo da protagonisti nella nuova stagione delle infrastrutture inaugurata dalla giunta Acquaroli.









...

La Provincia di Pesaro e Urbino vedrà arrivare dal Ministero delle Infrastrutture e trasporti 11,3 milioni di euro nel triennio 2021-2023 per i ponti, sulla base di un decreto, in fase di perfezionamento tra Mit e Ministero dell’Economia e Finanze, che assegna risorse alle Province “per la messa in sicurezza di ponti e viadotti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli con problemi strutturali di sicurezza”.



...

Sulla base della proposta progettuale presentata dalla Condotta Slow Food Catria e Nerone insieme alle Condotte dei Castelli di Jesi e di Fabriano, l’Unione Montana del Catria e Nerone ha sottoscritto con tali soggetti un accordo di programma quale Ente capofila della Strategia Nazionale delle Aree Interne “Appennino basso pesarese e anconetano” che interessa nove Comuni: Acqualagna, Apecchio, Arcevia, Cagli, Cantiano, Frontone, Piobbico, Serra Sant’Abbondio e Sassoferrato.