...

Ogni albero è un monumento. Un prodigio della natura. Il frutto di una fatica secolare della stessa per procurare ossigeno alla nostra vita. Chi abbatte un albero pertanto, commette un omicidio biologico. Oltrechè culturale. Ovvero un danneggiamento delittuoso al bene comune. Un esecrabile atto di barbarie come sporcare l’acqua di una fonte. Come uccidere un cavallo. Insanguinare un cane.



...

Sinistra per Urbino, avendo ricevuto molteplici segnalazioni in merito al taglio degli alberi in prossimità del nuovo santuario, esprime solidarietà ai residenti della zona di Cà Staccolo e orrore sia per l’eliminazione delle piante, tutte ben in salute e di età considerevole, attuato dalla Giunta Comunale senza preavviso e con il dubbio scopo di allargare la sede stradale e aumentare la visibilità di una costruzione assai discutibile per le sue fattezze, estranee alla forma di chiesa classica e totalmente avulse al luogo e alla Città