...

Dopo aver rinunciato alla seconda Pasqua consecutiva e con la chiusura prolungata per tutto aprile prosegue e si aggrava la crisi degli oltre 1000 agriturismi marchigiani. La primavera è infatti la stagione preferita dagli italiani per gite fuori porta e scampagnate e, nell’impossibilità di ospitare persone, il solo servizio a domicilio o l’asporto non bastano per coprire le perdite.



...

Nel corso degli ultimi anni il consumo di uova è cresciuto nelle Marche e nell’anno del Covid è arrivato, come nel resto d’Italia, a un vero e proprio boom. E se la spesa alimentare da parte degli italiani è cresciuta del 15% nel corso del 2020, i marchigiani che dicono di mangiare questo alimento più di una volta alla settimana sono passati dal 56% a oltre il 68% negli ultimi 10 anni, secondo uno studio Coldiretti su dati Istat in vista della Pasqua.

















...

“Tra gli espedienti anti spreco c’è anche quello di privilegiare la filiera corta e i canali di vendita diretta acquistando prodotti freschi che durano più a lungo. Come Coldiretti promuoviamo questa forma di vendita perché è un ulteriore segno tangibile di vicinanza alle comunità, testimoniata anche dalle continue iniziative di sostegno alle famiglie in difficoltà”.



...

Arriva dai campi un forte aiuto alle persone e al welfare delle comunità. Con ben 60 aziende le Marche sono in testa alla classifica nazionale dell’agricoltura sociale, imprese agricole che nella loro multifunzionalità lavorano anche nella campo dell’assistenza e della didattica, nei servizi sociali e sanitari, negli inserimenti lavorativi per soggetti svantaggiati.






...

Saranno ben 39 le aziende zootecniche suinicole delle Marche che potranno usufruire di nuovo dell'assistenza tecnica zootecnica da parte di veterinari, agronomi e nutrizionisti che, dai primi mesi del 2021 inizieranno i sopralluoghi aziendali per curare le iscrizioni in classyfarm, biosicurezza e benessere animale, tre aspetti che saranno fondamentali per il futuro degli allevamenti italiani e marchigiani.