...

Sono stati annunciati genericamente lavori interni al Mausoleo dei Duchi senza alcuna spiegazione di dettaglio. Tra l’altro viene usato impropriamente l’indicazione di “lavori alla struttura per costruire un nuovo racconto” che, presa alla lettera, solleverebbe serie preoccupazioni trattandosi di un monumento soggetto alla competenza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ancona e Pesaro-Urbino.


...

Parlamentare della Repubblica, eletto nel centro-destra con una lista in cui la sua persona è addirittura senza falsa modestia associata al Rinascimento, Vittorio Sgarbi, pro-sindaco di Urbino, senza provare alcuna vergogna concede il patrocinio della sua lista, e quindi suo personale, a una mostra “storico-documentaria e cimelistica”, “Roma o Morte. Un secolo dalla Marcia”, che sarà inaugurata a Predappio il 23 aprile per concludersi il 6 novembre.


...

La seduta del Consiglio Comunale del 29 marzo u.s. ha confermato quello che già si sapeva: l’incapacità del sindaco di proporre un vero progetto culturale all’altezza del prestigio storico-artistico della città mentre si è ancora in attesa di un concreto piano turistico malgrado le esternazioni marziane dell’assessore Cioppi sostenuto dal segretario urbinate di Confcommercio, a sua volta sotto pressione per il dinamismo instancabile del direttore provinciale Amerigo Varotti.



...

Tanto per non perdere il vizio di trasformare tutto in gioco e stupire i creduloni, il “Fatto Quotidiano” riporta la notizia che il nostro pro (o “pre”, se preferite) sindaco Sgarbi, già deputato e sindaco latitante di Sutri, si candida a diventare assessore alla cultura del Comune di Padova, autocandidatura proposta nel corso della presentazione del candidato a sindaco del centro-destra Francesco Pighin che secondo i sondaggi non dovrebbe nemmeno arrivare al ballottaggio con il sindaco uscente del centro-sinistra Sergio Giordani. Ma tant’è.


...

La decisione del Consiglio comunale, con l’astensione dei gruppi Pd e Viva Urbino, di abbattere l’edificio del Liceo delle scienze umane “Baldi” è una buona notizia.


...

Se n’è andata proprio l’ultimo giorno dell’anno, Maria Andreani, dopo una lunga vita (era nata il 28 ottobre 1926), dedicata al lavoro e alla famiglia.