...

Dopo il teatrino di giugno, in occasione dell’insediamento del nuovo Consiglio comunale nel corso del quale il riconfermato sindaco Gambini annunciava coram populo la trovata di Sgarbi pro-sindaco con “delega alla cultura”, i prossimi giorni il Consiglio comunale sarà chiamato ad approvare il provvedimento che ha richiesto un’integrazione statutaria, approvata nella seduta del 25 settembre.


...

Il sindaco di Pesaro assomiglia sempre di più a un facitore di eventi: deve stupire con le sue proposte che mettono al centro la sua persona e l’immagine di un politico sempre in carriera.


...

Sono rimasto sorpreso dalle dichiarazioni di Giuliano Donini, pubblicate in esclusiva dal Resto del Carlino domenica 29 settembre, che riferisce delle confidenze ricevute dal prof. Pietro Zampetti, considerato il più grande storico “totale” dell’arte veneziana, che nel 1949 subentrò a Pasquale Rotondi nella Soprintendenza alla Galleria nazionale delle Marche, insegnando anche, in periodi diversi, nell’Università urbinate prima di trasferirsi definitivamente a Ca’ Foscari.


...

Una città distratta e frastornata dalla molta “fuffa” che circola sulle celebrazioni raffaellesche non ha prestato adeguata attenzione a quanto dichiarato il 18 agosto a “Il Resto del Carlino” dal prof. Floriano De Santi, stimato critico e storico dell’arte, un intellettuale che frequenta le eccellenze internazionali del settore, sulla cancellazione da parte del Direttore della Galleria Nazionale delle Marche, P.Aufreiter, del Convegno Gli anni urbinati di Raffaello.


...

Ho letto le dichiarazioni del sindaco Gambini, sentito dal “Ducato” dopo il parere della Soprintendenza Archivistica dell’Umbria e delle Marche che ha riconosciuto la particolare importanza storica della documentazione dell’Istituto “Cappellini”, sottoposta, per questo, alla disciplina prevista dal Decreto Legislativo n.42 del 22 febbraio 2014.


...

L’Archivio dell’Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione “E.Cappellini”, con nota della Soprintendenza Archivistica e Bibliografica dell’Umbria e delle Marche, pervenuta in data odierna, è stato riconosciuto, dopo l’avvio della procedura del 1° marzo 2019, di “interesse storico particolarmente importante e pertanto sottoposto alla disciplina del Decreto Legl. 22/01/2004, n.42”.


...

L’insediamento del nuovo Consiglio comunale non ha riservato sorprese, tutto si è svolto come da copione con Gambini mattatore che accentra sulla sua persona le deleghe più importanti - cultura, istruzione, lavori pubblici, polizia municipale ed altro ancora - salvo contraddirsi, poco dopo, dichiarando che è sua intenzione riposarsi un po’mollando qualche frattaglia, ai consiglieri della sua coalizione, cioè a tutti, come nella precedente sindacatura.



...

Un sindaco sull’orlo di una crisi di nervi interviene stamane (ieri), 1° Maggio, sulla stampa locale per rispondere alla mia segnalazione che le vittime assassinate dalla legione fascista “Tagliamento” non erano state ricordate il 25 Aprile, come sempre era avvenuto, con l’omaggio di una corona da deporre ai piedi dei cippi e sulla lapide dedicati alla loro memoria.


...

Il sindaco di Urbino, che intendeva chiedere l'immediato rilascio dei locali ceduti in comodato all’Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione “E. Cappellini” e all’ANPI, ha per il momento sospeso lo sfratto, senza tuttavia escludere futuri interventi.


...

Le dichiarazioni provocatorie sul 25 Aprile, di Lodovico Doglioni, segretario provinciale della Lega, rivelano quello che già si sapeva da tempo: una deriva a destra che sempre di più assume i caratteri pericolosi del “negazionismo” rispetto alla Resistenza come fondamento dello Stato repubblicano e della sua Costituzione.


...

I candidati a sindaco Demeli (Sinistra per Urbino-Art.1 Mdp), Londei (Prospettiva Urbino-Nel Bene Comune- Moderati per Urbino - PSI - Uniti per Urbino), Rosati (Pd-Cut-Urbino al Centro), Anpi e Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione “E.Cappellini”si sono riuniti e per decidere le forme e le modalità di una protesta contro un sindaco che per avere i voti della Lega offende la memoria della Resistenza e le tradizioni democratiche della Città.


...

Sul problema di Sassofeltrio e di Montecopiolo che, come i sette comuni secessionisti della Valmarecchia, si uniranno a Rimini e alla regione Emilia-R. se il Senato darà, come è quasi certo, il via libera, la linea di chiusura, da parte di Pesaro e della Regione Marche, doveva essere netta e non pasticciata e opaca, insieme alla critica delle forme in cui la secessione si esprime, quelle di un localismo velleitario e disgregante.




...

È stata proprio la “voce del padrone” quella che ho dovuto ascoltare oggi, all’ora di pranzo: la voce del sindaco Gambini che dopo avermi chiuso il telefono in faccia, incapace di ascoltare argomenti di buon senso che gli davano fastidio, da me subito richiamato, ha confermato che Anpi e “Cappellini” entro febbraio devono andarsene dai locali di Via Oddi.