...

In questo momento drammatico ed inaspettato, anche l'ospedale di Urbino si trova ad affrontare una situazione mai vissuta fino ad oggi. I numeri importanti di pazienti che affliggono la nostra provincia, impattano in modo emergenziale sulla struttura, che grazie all'impegno, professionalità di tanti, troppi per elencarli senza rischiare di escludere qualcuno, sta facendovi fronte con difficoltà crescenti.


...

Signor Sindaco, Assessori, Capigruppo e Consiglieri tutti, in questo momento così difficile in cui, come più volte ribadito, crediamo sia necessario rafforzare lo spirito collaborativo e lavorare insieme per produrre le soluzioni più efficaci a vantaggio della popolazione, abbiamo più volte sollecitato e suggerito una serie di iniziative che potessero andare in questo senso e risultare utili ai cittadini.


...

Capire cosa passi nella testa di un Sindaco che accusa un altro Sindaco di essere una sorta di untore, di invadere un ospedale con i propri malati - come se ospedale e malati appartenessero a qualcuno - giustificando al contempo i gravissimi sproloqui del proprio prosindaco che, in una situazione oggi conclamata ed evidente di criticità, proclama l’inesistenza della pericolosità del virus e invita a disobbedire a tutte le indicazioni del Governo, è davvero cosa difficile.



...

L’Assessore Foschi interviene erroneamente sul Piano Socio Sanitario approvato dalla Regione per il periodo 2020/2022, anche in maniera strumentale quando dice che il piano non è frutto di una campagna di ascolto dei territori, anzi è il contrario, forse all’Assessore è sfuggito l’appendice 3 del piano, in cui si riportano un elenco di Enti e Associazioni di ogni genere di almeno 4 pagine, che hanno contribuito con suggerimenti e giudizi alla redazione del piano stesso.



...

Il 25 settembre 2019, nel corso del Consiglio Comunale, abbiamo chiesto: di sapere perché nel 2018 si sono avuti 9 milioni in meno di proventi straordinari; di avere chiarimenti sul perché i crediti del Comune nel 2017 ammontavano a 9 milioni e nel 2018 a 16 milioni; di capire meglio le partite incrociate tra Comune e partecipate, in particolare Urbino Servizi e AMI.